Come sta filettando rubinetti e matrici

Quando si eseguono una varietà di lavori, quasi tutti devono affrontare la necessità di una connessione filettata. Filettature e tappi a casa consente di risolvere il problema di fissare le parti necessarie.

Lo schema del taglio della filettatura esterna e interna

Lo schema del taglio della filettatura esterna e interna.

Questi strumenti sono molto diffusi e sono disponibili in quasi tutte le case. Avere la giusta serie di diversi strumenti consente di infilare maschi e matrici su quasi tutti gli elementi di connessione.

Che cos'è un rubinetto?

Nel caso generale, il rubinetto è un'asta con bordi taglienti formati da fessure diritte o elicoidali. Il suo scopo principale è la creazione di threading interno. Il rubinetto include parti di lavoro e di coda. La parte operativa, rispettivamente, contiene la zona di taglio e calibrazione. La parte di lavoro è fatta, di solito sotto forma di solchi di trucioli longitudinali (a volte sotto forma di solchi elicoidali). La zona di taglio ha una forma conica, la zona di calibrazione è cilindrica. Il gambo è realizzato nella forma di un cilindro con un quadrato alla fine.

Tocca il disegno

Tocca il disegno.

Sulla superficie di taglio della parte operativa ci sono denti di una certa forma che definisce i parametri della filettatura. Si distinguono i seguenti parametri di affilatura: angolo di inclinazione (6-10 °), angolo di inclinazione (per acciaio - 5-15 °, per bronzo - 0-5 °, per leghe leggere - 25-30 °). I rubinetti sono realizzati con una lavorazione di precisione diversa della loro superficie, che determina la classe di precisione durante il taglio dei fili.

I rubinetti sono divisi in forma: cilindrica e conica; a destinazione - manuale, macchina e dado; per completezza - singola e complessa (un set di 3-4 pezzi per la produzione sequenziale di thread con passo aumentato). Il materiale principale per rubinetti è in acciaio U10A e U23A.

La scelta del rubinetto viene effettuata in base ai seguenti parametri: altezza e profondità, diametro del foro per il taglio, tipo di foro (cieco, passante), classe di precisione. Inoltre, in base al materiale in lavorazione, i rubinetti sono suddivisi nei seguenti tipi: per leghe leggere, per acciai inossidabili, per acciaio al carbonio e ghisa.

Torna al sommario

Cos'è un dado?

Nel caso generale, un dado (lerka) è uno strumento da taglio per la produzione di un filo esterno. È realizzato sotto forma di un dado molto forte, nel cui foro sono realizzati i taglienti con i denti. I denti sono disposti in modo da formare una spirale. La parte tagliente dello stampo è formata da un cono interno. Lo spessore del dado è in genere di 8-10 denti (giro).

Disegnare un dado tondo

Disegno di un dado tondo.

I dadi sono divisi per tipo - in solido, diviso e scorrevole; in forma - rotonda, quadrata, esagonale, prismatica. Per le affettatrici manuali, viene utilizzato più spesso un pezzo unico. Fino a cinque incavi (scanalature) sono fatti per il fissaggio nel supporto (driver) sulla superficie di uno stampo rotondo.

Il foro della fustella forma una parte operativa costituita da tre zone. La parte superiore e inferiore dell'area di lavoro sono realizzate con sezioni coniche - zone di taglio. Nella parte centrale dell'area cilindrica forma una zona di calibrazione. L'angolo di rastremazione delle zone di taglio è 50-60º. La forma del dente di taglio è impostata dall'angolo di affilatura anteriore nell'intervallo di 15-20º (per gli acciai al carbonio) e l'angolo posteriore nell'intervallo di 6-8º.

Lo stampo tondo è progettato per il taglio di filetti metrici, pollici e tubi. Le matrici forniscono tagli con precisione non inferiore alla seconda. Una delle caratteristiche principali dell'uso degli stampi è che tutte e tre le zone dell'area di lavoro sono coinvolte nel processo di formazione.

Torna al sommario

Caratteristiche del filo

Nel caso generale, tagliare un filo significa tagliare una scanalatura elicoidale lungo una superficie di forma cilindrica o conica. Secondo la posizione del filo di superficie è suddiviso in esterno (vite, bullone) e interno (dado). Secondo il suo scopo, il filo può essere montato o in funzione. La forma del profilo può essere applicata triangolare, rettangolare e trapezoidale. La direzione può essere sinistra o destra.

Il filo di fissaggio è prevalentemente triangolare e viene realizzato sui dettagli di fissaggio. Il telaio con un profilo complesso e un metodo manuale viene raramente tagliato.

Classificazione del filo

Classificazione dei tipi di filo.

I parametri principali includono:

  • diametro esterno;
  • step;
  • angolo di sollevamento;
  • angolo di profilo.

Nella loro mente i più interessanti sono il metrico, il pollice e il tubo. La metrica ha un profilo triangolare, come il filo di montaggio di un tipo cilindrico con passo piccolo e grande. La metrica è usata più spesso. Il suo parametro principale è l'angolo del profilo del filo, che dovrebbe essere uguale a 60º. Il tubo ha una forma cilindrica e viene utilizzato per collegare le parti tubolari.

Torna al sommario

Dispositivi e dispositivi

La filettatura viene eseguita ruotando e traducendo lo strumento corrispondente. Per eseguire il lavoro con stampi e maschi, è necessario correggerli, orientarli nella giusta direzione e garantire la loro rotazione simultanea e il movimento lento in avanti. Per questi scopi, vengono utilizzati dispositivi o dispositivi speciali.

Il taglio delle matrici del filo esterno viene effettuato utilizzando un porta stampo (driver). Tale dispositivo è una manica con maniglie in entrambe le direzioni. Nella bussola sono praticati 4-6 fori filettati, in cui le viti (bulloni) sono avvitate per fissare la piastra all'interno del supporto del manicotto. Per la filettatura, la matrice viene inserita nel manicotto e fissata saldamente con le viti. Durante il collegamento, la piastra è centrata rispetto all'asse del supporto. Le maniglie consentono di creare manualmente un momento di coppia.

Quando si tagliano i fili interni usando i rubinetti, vengono utilizzati i rotoli. Tale dispositivo ha una presa quadra al centro, in cui è inserita la parte terminale del gambo del rubinetto, così come due maniglie per ruotarlo manualmente. Le viti di bloccaggio consentono di fissare saldamente il rubinetto nel dispositivo.

Torna al sommario

Filettatura fai da te

Filettature

Schema di filiere.

Nella prima fase, la parte viene preparata per il threading esterno. Prima di tutto, il pezzo è fissato saldamente in una morsa rigorosamente in verticale, e la piastra deve essere installata e centrata nel porta stampo. Quindi si raccomanda che il pezzo in lavorazione nella zona in cui verrà tagliato il filo, leggermente macinare (con un file o tela smeriglio) ad una profondità di 0,1-0,2 mm (per metalli morbidi - fino a 0,4 mm). Per facilitare l'entrata e il centraggio della piastra all'estremità del pezzo, è necessario smussare con un angolo fino a 40º.

Quindi, è necessaria l'introduzione della placca e il taglio delle prime spire, che è il più importante, che determina la qualità dell'intero processo. Quando si installa sul pezzo in lavorazione, è necessario centrare lo strumento e assicurarne la posizione orizzontale rispetto al tavolo. Al momento di immergersi nel metallo, il dado deve essere forzato nel pezzo in lavorazione, mentre si effettua una svolta regolare con le maniglie del porta stampo. L'asse della piastra e l'asse del pezzo devono essere rigorosamente allineati. Il valore del feed traslazionale deve essere uguale al pitch del thread. Il pregiudizio nella formazione dei primi turni è assolutamente inaccettabile.

Dopo che la piastra entra nel pezzo in lavorazione a circa metà del suo spessore, la pressione su di essa può essere interrotta. Nella terza fase, la piastra è auto-serrante e continuerà a infilarsi sotto l'azione della coppia.

Torna al sommario

toccando

TAPpare è in molti modi simile al picchiettamento con un dado, ma quando si lavora con un tocco non si deve fare affidamento sull'auto-serraggio dello strumento. L'intero processo dovrebbe avvenire con una alimentazione forzata del rubinetto nella direzione longitudinale. Il lavoro dovrebbe iniziare con il fissaggio del rubinetto nella manovella. Quindi, uno smusso è fatto nella parte superiore del foro in cui viene tagliato il filo.

Il rubinetto viene inserito verticalmente nel foro e ruotando la manopola mentre si preme contemporaneamente verso il basso, si formano i primi giri del filo.

Ruotando delicatamente la manopola e dando uniformemente il colpetto in avanti, la filettatura viene tagliata alla lunghezza desiderata.

Durante il taglio del rubinetto è necessario garantire la rimozione costante dei trucioli di metallo, in modo da non danneggiare i denti. La maschiatura di alta qualità richiede l'adempimento di quattro condizioni importanti: l'uso di un rubinetto nitido e di alta qualità; durante il processo di taglio, è necessario raffreddare lo strumento con cherosene o olio; conformità rigorosa del rubinetto selezionato con il diametro richiesto; rimozione permanente del truciolo.

Durante il taglio con maschi e matrici, è necessario disporre del seguente strumento:

  • frizioni;
  • manopola;
  • plashkoderzhatel;
  • un set di rubinetti;
  • set di stampi;
  • pinze;
  • mola;
  • un file;
  • un martello;
  • nonio pinza;
  • micrometro;
  • cacciavite;
  • chiavi.

TAPpare e morire è una cosa piuttosto semplice. Hai solo bisogno di un atteggiamento pulito e di una certa abilità.

Aggiungi un commento