Come cucinare elettrodo in acciaio inossidabile

La saldatura di alta qualità dell'acciaio inossidabile in un ambiente domestico non è un compito facile. Per sapere come cucinare elettrodi in acciaio inossidabile, è necessario avere un'idea delle proprietà inerenti ai metalli ad alta lega. L'acciaio inossidabile appartiene a questa categoria. il ruolo del principale additivo lega è giocato da cromo, il cui contenuto raggiunge il 20%. Oltre a cromo, molibdeno, titanio e anche manganese e una serie di altri elementi chimici possono essere in questo tipo di acciaio.

Schema di saldatura in acciaio inossidabile

Lo schema di saldatura dell'acciaio inossidabile.

Cosa influenza la saldatura di elementi in acciaio inossidabile?

Se si intende saldare l'acciaio inossidabile con un elettrodo, è necessario prendere in considerazione una serie di proprietà del materiale che influenzeranno direttamente il processo di saldatura:

  1. Coefficiente di espansione non lineare. È un po 'più grande di altri metalli. Pertanto, durante la saldatura osservare un gioco leggermente più grande, specialmente se si devono lavorare con parti più spesse, altrimenti non si escludono deformazioni.
  2. Conducibilità termica È circa 2 volte inferiore a quello dell'acciaio basso legato. Per questo motivo, le parti sono saldate con una resistenza attuale inferiore del 20% rispetto all'acciaio normale.
  3. Perdita di proprietà anticorrosione (o corrosione intercristallina). Durante la saldatura dei granuli di metallo, cominciano a formarsi ferro e carburo di cromo, a causa dei quali il metallo è sottoposto a corrosione. Al fine di prevenire un tale fenomeno, la zona di saldatura viene di solito prontamente raffreddata.
Torna al sommario

Selezione degli elettrodi

Schema del dispositivo dell'elettrodo

Schema dell'elettrodo del dispositivo.

La scelta dell'elettrodo più adatto è associata al grado di acciaio inossidabile, la sua composizione. Pertanto, per oggi, gli elettrodi per acciaio inossidabile sono classificati in base a ciò che si deve saldare:

  • acciaio inossidabile utilizzato nell'industria alimentare: OZL-8, CL-11;
  • acciaio con maggiore resistenza alla corrosione: НЖ-13, ЭА-400 / 10У, meno spesso ЦТ-15;
  • leghe resistenti al calore, che comprendono acciaio inossidabile: OZL-6;
  • acciaio inossidabile utilizzato per la fabbricazione di utensili: TsT-28, KTI-7A;
  • leghe eterogenee: ANZHR-1 e 2, EA-395/9.

Gli elettrodi appositamente progettati per la saldatura di acciai inossidabili sono facili da usare ma allo stesso tempo pericolosi. Quando la saldatura finita viene raffreddata, scorie riscaldate ad un rimbalzo ad alta temperatura: da un lato questo è conveniente, poiché non è necessaria alcuna pulizia del metallo, ma d'altra parte, c'è il rischio di ustioni. Pertanto, quando si raffredda la zona di saldatura, semplicemente mettersi da parte. È più sicuro eseguire la saldatura nella posizione inferiore della cucitura, tuttavia, se fosse necessario cambiare la posizione, è necessario utilizzare gli elettrodi TsL-11, che consentono di eseguire il lavoro in tutte le posizioni. Le più comuni oggi sono 3 marche di elettrodi, le cui caratteristiche sono degne di essere prese in considerazione in modo più dettagliato.

Torna al sommario

Elettrodi per saldatura TsL-11

Tabella delle variazioni degli elettrodi

Tabella dei tipi di elettrodi.

Questi prodotti sono utilizzati nella saldatura di acciai al cromo-nichel 12X18H9T e 10T, nonché 08X18H12B e T (nelle ultime lettere). ie L'uso di CL-11 è consigliabile quando si impongono requisiti speciali per la corrosione intergranulare sulle parti da saldare. Questi elettrodi si mostrano bene a una temperatura non superiore a + 450 ° C, dal momento che coperto con la composizione, che comprende composti del fluoro e carbonati. I principali vantaggi di TsL-11 sono la dispersione di goccioline metalliche, la buona tenacità, la duttilità accettabile e l'assenza di screpolature: si ottiene una cucitura uniforme e uniforme.

Torna al sommario

Saldare con l'uso di NZh-13 e OZL-6

Il primo tipo di elettrodi viene utilizzato al meglio quando si saldano elementi in acciaio inossidabile per uso alimentare o parti in leghe di nichel-cromo-nichel-molibdeno. OZL-6 mostra i migliori risultati quando si lavora in un ambiente ossidante e in caso di riscaldamento elevato (fino a 1000 ° С). La cucitura risulterà qualitativa se si utilizza una corrente continua. I vantaggi di OZL-6 includono resistenza al calore, spruzzi minimi di goccioline metalliche, resistenza alla corrosione intercristallina. Non è consentito cuocere l'elettrodo in acciaio inossidabile OZL-6 in posizione verticale.

Torna al sommario

Caratteristiche di saldatura di parti in acciaio inossidabile

In condizioni domestiche, la cottura dell'acciaio inossidabile con un elettrodo è ottimale con una saldatrice ad inverter, che consentirà di unire parti con uno spessore massimo di 1,5 mm. A seconda dello spessore delle parti da unire, è necessario selezionare la potenza appropriata dell'inverter. È auspicabile che abbia la funzione di "anti-sticking" (anti-stick), al fine di prevenire il lampeggiare delle lampadine e il guasto degli elettrodomestici. Tutto il lavoro è auspicabile per funzionare a una temperatura non inferiore a meno 10 ° C.

Vale la pena di notare in anticipo che la saldatura con l'uso di elettrodi rivestiti viene utilizzata quando non vi sono requisiti speciali di qualità per il giunto saldato.

Prima del lavoro, pulire i bordi delle parti con una spazzola metallica e trattare con nitrosolvente. Ciò impedirà la comparsa di pori nella cucitura e renderà l'arco più stabile. La saldatura viene eseguita per mezzo di una corrente con polarità inversa. Nel processo, provare a utilizzare elettrodi del diametro più piccolo in modo da non fondere la cucitura. Allo stesso tempo, tieni presente che quando si salda un acciaio inossidabile, gli elettrodi si fondono più velocemente. Per garantire il raffreddamento più rapido possibile, utilizzare guarnizioni in ottone, rame.

Durante la saldatura, tenere presente che l'innalzamento della temperatura a + 500 ° C causerà l'insorgenza di crepe cristalline, che indeboliranno la struttura: le sue proprietà plastiche diminuiranno, diventerà fragile. Inoltre, utilizzare le seguenti linee guida:

  • ridurre al minimo il divario tra i chiodi;
  • Prima di iniziare la saldatura, riscaldare la parte fino a 1000 ° С, quindi raffreddarla gradualmente in aria per 3 ore;
  • Cuocere il più velocemente possibile in modo da non esporre la struttura a calore prolungato. È meglio fare diversi passaggi alternati, usando il raffreddamento a + 100 ° C.

Dopo il completamento del lavoro, la cucitura deve essere sottoposta a una certa elaborazione, dal momento che Su di esso è formato uno strato sottile di cromo che deve essere rimosso per garantire una buona resistenza e prevenire la corrosione. Per rimuovere il cromo, è possibile lavorare parti con una temperatura elevata (1000-1200 ° C), incisione con fosforico, acido nitrico: tale operazione aumenterà ulteriormente la resistenza della cucitura. In alcuni casi, il prodotto finito viene lavorato con strumenti di rettifica.

Aggiungi un commento